"C'è la bellezza e ci sono gli oppressi.
Per quanto difficile possa essere,
io vorrei essere fedele ad entrambi"
Albert Camus

martedì 30 settembre 2008

Un corto al Filodrammatici

Una maniera insolita di presentare la nuova stagione di un teatro come il Filodrammatici, ma l'idea di Bruno, Corrado, Fabrizio e Tommaso ha avuto molto successo ed io gliel'ho solo tradotta in immagini.

buona visione

15 commenti:

Anonimo ha detto...

carino quel ristorante...

Anonimo ha detto...

ok, sei anche bravo
...oltre che bellissimo
(op. cit.)

Giovanni ha detto...

finchè si cita, siam tutti sereni... ;-)

Anonimo ha detto...

sinceramente...mi sono state trasmesse sensazioni che nn mi invogliano ad andarli a vedere, mi spiace ...

Giovanni ha detto...

figurati... non mi offendo, a me il teatro fa cagare...

Anonimo ha detto...

...grezzi

Giovanni ha detto...

e' una delle possibilità...

Giovanni ha detto...

senti giova', invece per me sei bravissimo. il teatro è la mia origine e fabrizio visconti ha fatto due spettacoli che ho ancora nel cuore. sei morbidissimo sempre, come giri e come monti. e mi chiedo: ma il film sulla nuova povertà, avrà delle unghiette diverse... ?
giovannicovini.

Giovanni ha detto...

giovannicovini, tu sei sempre gentile, conosco Fabrizio da qualche anno e gli altri ragazzi (bruno Tommaso e Corrado) li ho conosciuti in questa occasione e mi sono affezionato a loro. Sanno della mia poca affezione al teatro e stanno cercando di guarirmi amorevolmente...

La morbidezza delle immagini sono un merito di Alvise, del quale mi fido sempre ciecamente.

Non so ancora quali unghiette avra' il mio nuovo film, forse aspro nella fotografia e addosso alle persone, non credo che avra' la morbidezza di Martha.

Giova'

SisterLaRoccia ha detto...

premesso che a una prima visione non ho ben capito le loro mire nello specifico, trovo la situazione a 4 simil-sex&thecity al maschile molto affascinante, gli interpreti molto charmy (gente che avrei voglia di conoscere di persona), l'ambientazione gradevole, la scelta musicale perfetta, l'atmosfera molto accogliente... beh, che dire, a me più che dell'andare a teatro per il teatro viene voglia di passare al ristorante da loro e poi andare insieme a teatro...

ps-mi piace di più la foto in cui guardi in alto su "chi sono", sei più tu...

SisterLaroccia ha detto...

Eppoi che gioia!! finalmente quattro uomini a tavola che non parlano di donne, di macchine o di calcio!!

Anonimo ha detto...

...wow...

Anonimo ha detto...

......doppio wow....

Anonimo ha detto...

...mah...

Anonimo ha detto...

...però...