"C'è la bellezza e ci sono gli oppressi.
Per quanto difficile possa essere,
io vorrei essere fedele ad entrambi"
Albert Camus

giovedì 12 aprile 2007

Questione di punti e virgole

Il mio amico Gabriele legge il mio blog gli piace ma dice che pratico un uso insolito della punteggiatura. Vero non la so usare. Punti virgole da sole e insieme due punti due virgole no due virgole non esistono mi pare. Io ci metto volonta' ma non sono capace. Sara' perche' ho letto troppo Saramago? L'Ulisse di Joyce manco per sbaglio. Mah!...
Da oggi i miei post avranno solo i punti di fine frase a quelli non so rinunciare ho bisogno dei punti come li ha bisogno il Milan per entrare in Champions League il prossimo anno.

Oggi a Milano nel quartiere cinese c'e' stata la rivolta dei cinesi contro la polizia rea di multare i commercianti che scaricano le merci fuori dagli orari consentiti. Rivolta vera con bandiere cinesi alle finestre auto danneggiate bottiglie sopra le teste dei passanti. Devo andare a filmare si vado gia' ma dov'e' la mia telecamera? Ce l'ha Gabriele sempre lui. E' anche sua vabbe' rinuncio a muovermi da dove sono e continuo a scrivere senza le virgole.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

io sono dell'idea che, prima o poi, ci sarà decisamente bisogno di una task force per il reportage situazionista. qualunque cosa sia. ecco, quel giorno ricordati di telefonarmi. inoltre, adoro la punteggiatura. i suoi segni, più che altro: ne sono ossessionato.

a@phl

gab ha detto...

c'è della simpatia nell'aria ;-)